Il Sole 24 Ore – Il riassetto Prelios al test Centrobanca

Il riassetto Prelios al test Centrobanca

Ormai da più di un mese il riassetto di Prelios è finito un pò nell’oblio. In realtà, le trattative stanno andando avanti di giorno in giorno fino alla firma definitiva che dovrebbe arrivare il prossimo lunedì 18 marzo quando dovrebbe essere fissato il cda di Prelios per l’aumento di capitale. Tuttavia, come spesso capita in vicende così complesse, basta un piccolo ostacolo per ritardare l’intera macchina organizzativa. Il riassetto della società immobiliare si basa infatti su un aumento di capitale da 185 milioni, dove parteciperanno Feidos 11 (il veicolo capeggiato da Massimo Caputi), gli attuali soci di Prelios (Pirelli) e le banche (i due grandi creditori Intesa Sanpaolo e Unicredit): un’operazione dove almeno 100 milioni saranno da sottoscrivere per cassa e la parte restante attraverso conversione di parte dei crediti. Insomma, tanti tasselli da sistemare anche se per arrivare all’agognato esito, dopo il benestare di tutti i grandi finanziatori, ora mancherebbe all’appello la sola Centrobanca, il cui ok dovrebbe arrivare però a breve in questi giorni.