Feidos 11 lascia Fenice e Prelios

Italia Oggi – Milano, 4 settembre 2015 – È diventato esecutivo ieri, con la firma delle parti interessate (per conto di Feidos 11, Giuseppe Cornetto Bourlot, presidente di quest’ultima e di Fenice) l’accordo tra i soci di Fenice, che detiene il 29,4% del capitale di Prelios. L’operazione finanziaria prevede l’uscita di Feidos 11 da Fenice e le quote di questa ricomprate dagli altri azionisti e cioè Pirelli, Banca Intesa e Unicredit. Fanno parte degli accordi anche le dimissioni dalle posizioni apicali di Prelios e Fenice degli azionisti uscenti; Iasi lascia la carica di a.d. di Prelios e Massimo Caputi quella di vice presidente. In Fenice, Giuseppe Cornetto Bourlot lascia l’incarico di presidente e Rovati quello di a.d. Feidos 11 aveva investito due anni fa in Prelios circa 20 milioni e le sue quote sono state riacquistate per circa 27 milioni, con una plusvalenza del 35%.

In questi due anni Prelios è stata oggetto di un turnaround: è stata ristrutturata e centinaia di milioni di debito rimborsati. Caputi si è occupato principalmente dello sviluppo delle attività di Prelios, Cornetto Bourlot ha curato la strategia societaria, garantendo rapporti di equilibrio tra soci sia in Feidos 11, che in Fenice.