Federterme, cambio al vertice e rinnovo delle strutture.

Italia Oggi

Festeggiamenti per il centenario e cambio al vertice di Federterme/Confindustria. – L’organizzazione rappresentativa di tutte le principali terme italiane ha aperto l’altro ieri le celebrazioni nella sala Zuccari del Senato e ha registrato una grande partecipazione di pubblico ed esponenti del mondo politico, istituzionale e imprenditoriale. In particolare, sono intervenuti come relatori il Viceministro alla Salute Pierpaolo Sileri, il Sottosegretario al Mef Paolo Baretta e il Sottosegretario al Miur Giuseppe De Cristofaro. ll Presidente della Conferenza delle Regioni, Stefano Bonaccini, a conclusione dell’incontro, ha ricordato il lavoro insieme a Federterme, un impegno rinnovato con la firma dell’accordo nazionale per l’erogazione delle prestazioni termali per il triennio 2019-2021.  Il settore, di cui è stata riconosciuta la centralità nel tessuto economico-sociale del Paese, coinvolge 323 aziende per 800 milioni di fatturato di prestazioni termali e 2 miliardi di fatturato di settore benessere (11.500 addetti diretti che salgono a 65.000 con l’indotto). Le località termali e del turismo del benessere (cosiddetto wellness) accolgono il 4,2% delle presenze turistiche stimate nelle strutture ricettive in Italia, ovvero oltre 15 milioni di presenze l’anno.  Federterme si è candidata ad avviare un piano di rinnovamento del prodotto e delle strutture, orientati alla prevenzione e al benessere, secondo le tendenze mondiali. Con l’obiettivo di generare in tre anni 15 mila nuovi occupati diretti ed indiretti. L’evento celebrativo ha rappresentato anche l’occasione per annunciare il previsto cambio che avrà luogo al vertice di Federterme. L’assemblea del prossimo dicembre, infatti, sarà chiamata ad eleggere Massimo Caputi, impegnato in qualità di Presidente delle Terme di Saturnia SpA a rilanciare la struttura. Succederà a Costanzo Jannotti Pecci, Presidente e Amministratore delle Terme di Telese e di quelle di Latronico, che lascia per raggiungimento del limite massimo di mandati.